La Congregazione dell’Oratorio di Bologna

Gli Oratoriani, o Filippini come sono più popolarmente conosciuti in Italia, sono stati fondati da San Filippo Neri a Roma come Congregazione dell’Oratorio nel 1575 con la bolla pontificia “Copiosus in misericordia” di Gregorio XIII, approvati nel 1612 da Paolo V e confederati nel 1942. Oggi la Confederazione dell’Oratorio riunisce circa 600 Filippini (sacerdoti, fratelli laici e chierici) distribuiti in 77 Congregazioni canonicamente erette in 17 Nazioni del mondo.

Nella Diocesi di Bologna, l’Oratorio filippino fu fondato per opera del P. Licinio Piò, che sospinto dal cardinale Paleotti prima si portò a Roma per conoscere lo spirito filippino e poi, tornato in patria, ne iniziò la fondazione nel 1615. I Padri ottennero la chiesa della Madonna di Galliera dal Card. Ludovisi, che divenuto papa col nome di Gregorio XV, nel 1621, un anno prima della canonizzazione di San Filippo, approvò la Congregazione dell’Oratorio di Bologna.

Purtroppo la bella pianta fu sfrondata dall’uragano di due soppressioni, quella di Napoleone I nel 1806 e l’altra del Governo italiano nel 1866, che portò i Padri a perdere il loro grande convento e con esso tutti i loro beni. Tuttavia la Congregazione, provata e spogliata di tutti i suoi beni non fu per altro sradicata.

Oggi i Filippini sono una presenza attiva all’interno della Diocesi di Bologna, non solo con la cura della chiesa della Madonna di Galliera e del Cenobio di San Vittore ma anche attraverso numerosi apostolati. Esiste anche una “una filiale” in Francia.

Per approfondire:

– Cronistoria della Congregazione
– Santità filippina, Sodali e visitatori illustri

fake Rolex replica rolex
  • da venerdì 25 a domenica 27 ottobre

    don Umberto dall'Igna

    "Il sorriso della primavera celeste"

  • da venerdì 27 a domenica 29 settembre

    don Umberto dall'Igna

    "Vi annuncio una grande gioia"

  • da venerdì 20 a domenica 22 settembre

    Kally Kalambay Musango

    "Io sospiro anche quando prendo il mio cibo (Gb 3, 24-26)"

  • da giovedì 5 a domenica 8 settembre 2024

    don Salvatore Valceschini

    "Tema da definire"

  • da martedì 27 a sabato 31 agosto

    don Giulio Marra

    "Fuoco dal cielo (2)"

  • da lunedì 19 a domenica 25 agosto

    Samuele Pulcini

    "Ritiro Giovani"

  • da lunedì 12 a domenica 18 agosto

    Riccardo Maspoli e Daniela Costa FDV

    "L’identità di genere nella Divina Volontà"

  • da lunedì 5 a sabato 10 agosto

    don Giovanni Poggiali

    "Scuola estiva san Colombano"

  • da domenica 28 luglio a sabato 3 agosto

    padre Francesco

    "Chiamati per nome"

  • da domenica 21 a domenica 28 luglio

    don Antonino Nicotra

    "Campo estivo giovanissimi"

  • da mercoledì 17 a sabato 20 luglio 2024

    Don Umberto dall'Igna

    "Il sorriso della primavera celeste"

  • da venerdì 21 a domenica 23 giugno

    don Andrea Plumari

    "Weekend comunitario per famiglie"

  • da venerdì 14 a domenica 16 giugno

    Kally Kalambay Musango

    "Il mio popolo perisce per mancanza di conoscenza (Os 4,6)"

  • da sabato 8 giugno a mercoledì 12 giugno

    Lorena

    "Il bivio"

  • da giovedì 30 maggio a domenica 2 giugno

    Maspoli Riccardo e Daniela Costa FDV

    "L’identità di genere nella Divina Volontà"

  • da sabato 18 a domenica 19 maggio

    Comune di Lozio

    "Convegno Villaggio degli alpinisti"

  • da venerdì 10 Maggio a domenica 12 Maggio

    Diego Thenon

    "É, se opera!"

  • da mercoledì 25 aprile a domenica 28 aprile 2024

    don Salvatore Valceschini

    "Giobbe!? Sofferente e credente"